TV

RadioGeloso

Prefazione ad una Storia della Radio

Ma dove si troverà Beromünster? Me lo chiedevo ogni volta che giravo la manopola della sintonia per vedere l’asticella rossa passare sopra i nomi delle stazioni nel quadro illuminato, la scala parlante, della radio del nonno. Avrò avuto sei anni e avevo appena imparato a leggere, ma sul libro di lettura, una parola con due puntini sulla u non l’avevo mai incontrata. La radio del nonno era una di quelle radio monumentali acquistata alla fine degli anni trenta che si tenevano nel salotto buono. Non ricordo la marca, ma spulciando su vecchie riviste la pubblicità degli apparecchi radio degli anni 1930 mi sono convinto che era una radio SAFAR. Era più alta di me, aveva il grammofono nella parte superiore  e nella parte inferiore un vano portadischi. Aveva l’occhio magico e io mi divertivo ad affinare la sintonia per vederlo colorarsi interamente di verde senza un settore scolorato. Ma la maggior parte delle stazioni, quelle dal nome più strano, non volevano saperne di sintonizzarsi.

Continua a leggerePrefazione ad una Storia della Radio »